Festival del Franciacorta 2016: I nostri migliori assaggi

A Padova, 21 marzo 2016
Il ristorante stellatto “La Montecchia” firmato Alajmo ha ospitato la prima uscita stagionale del Festival del Franciacorta. 43 produttori ai banchi d’assaggio e un focus dedicato all’anteprima Franciacorta Satèn 2011. In degustazione i caratteri generali hanno delineato vini con il filo conduttore del basso dosaggio anche sulla tipologia Satèn fino ad “estremizzare” le caratteristiche del territorio. Vini rigidi, spesso iodati e affumicati senza il supporto della “cremosità” dello Chardonnay che ricordiamo copre per l’80% la superficie totale del Franciacorta. Forse il clima che cambia è la raccolta anticipata forzata stanno creando non pochi problemi per una raccolta tecnologica ottimale. Tuttavia dove i lavori di cantina e il dosaggio del legno sono stati ben interpretati, abbiamo degustato vini di ottima fattura per la 2011 che è stata proclamata dai produttori e dalla stampa di settore come una grande annata che ricorda i migliori millesimi come il 90′ 91′ 95′ 06′ . Vedremo!

I nostri migliori assaggi

Franciacorta Satén 2011 – MAJOLINI
Franciacorta Satén 2011 – VILLA
Franciacorta Satén 2010 – QUADRA
Franciacorta Extra Brut Salvadék 2010 – MONTE ROSSA
Franciacorta Satén Magnificentia 2010 – UBERTI
Franciacorta Cuvée Annamaria Clementi 2006 – CA’ DEL BOSCO
Franciacorta Satén 2011 – BARONE PIZZINI
Franciacorta Brut Millesimato 2009 – LA MONTINA
Franciacorta Rosé 2011 – FERGHETTINA
Franciacorta Essence Nature 2009 – ANTICA FRATTA

Share